www.artecarla.it


Vai ai contenuti

prof. Giuseppe Manitta

Nel suo percorso diacronico, l'arte della Colombo ha reso sempre più tenue l'incidenza disegnativa sino ad immergersi in un ductus a macchia e, di recente, come testimonia l'opera che ho analizzato (è d'arcobaleno il giorno), il cromatismo diventa più fluido e libero. Si ha l'impressione, osservando i suoi quadri, che voglia dipingere non soggetti, ma atmosfere. L'immagine, dunque, si erge a simbolo e l'opera rappresenta visioni dell'anima, lasciando massima libertà d'agire nella campitura e riflettendo un sicuro temperamento espressivo, caldo, coinvolgente e meditativo.
La figurazione e contrassgnata dalla cromaticità dei sentimenti, ma anche della dimensione idilliaca della natura. I paesaggi, difatti, raramente vengono contaminati da incursioni di aree erbane o dalla presenza stessa dell'uomo che agisce. La presenza di quest'ultimo è sempre di scorcio, velato, per non violare i colori della natura che, indubbiamente diviene metafora di situazioni umorali, di momenti esistenziali, di desideri. Il quadro è il momento della traslazione estetica dell'interiorità. Carla Colombo costruisce delle trame formali che si librano per scioltezza, dosa sapientemente i timbri, i contrasti, le tonalità
A ciò si aggiunge una solida compostezza delle raffigurazioni, che calibrano bene il centro e le diagonali di
rappresentazione.

prof. GIuseppe Manitta
(dicembre 2013)

Home page | Biografia | News pittura 2017 | Galleria | Curriculum pittura | Mail art | Recensioni | Rassegna stampa | La melodia del cuore | Poesie-recensioni | Curriculum poesia | Rassegna stampa | Eventi organizz.- collaborazioni | Libro ospiti | Link-banner | Contatti | Privacy-info uso Cookie | Mappa del sito


Artecarla|Autore: Carla Colombo, Creato: giugno 2007, Aggiornato il: 06 nov 2017| © COPYRIGHT | carla_colombo@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu