www.artecarla.it


Vai ai contenuti

Concorso on-line Insieme con l'arte 2008 - LE MIE RECENSIONI quale membro giuria

Poesie-recensioni

I° EDIZIONE INSIEME CON L'ARTE
2008/2009
www.pacilioart.it

La Commissione giudicatrice presieduta da:


MAESTRO CUONO GAGLIONE
MAESTRO CASCELLA GIUSEPPE
MAESTRO COLOMBO CARLA


Riunitasi il giorno 04/12/2008 alle ore 21,30, dopo una lunga discussione e con non poche difficoltà per la qualità delle opere partecipanti al concorso, l'elevata tecnica espressa e la realizzazione stessa delle opere presentate, ha così decretato:

FATTO A PEZZI - "CROCEFISSIONE"

Tempera Acrilico su base gessata
supporto in legno 140x110

I° CLASSIFICATO
GIORGIA CARRARO


Opera di forte impatto emotivo.
“Fatto a pezzi”,un’esclamazione o la conferma delle tante volte che ci siamo sentiti dire o che noi stessi abbiamo esclamato in questo periodo così poco promettente.
Dall’opera emerge una bravura tecnica non indifferente e la capacità non comune di estrapolare emozioni legate ad una tematica attualissima e coinvolgente.
Un uomo raffigurato in croce, un corpo “anatomicamente” perfetto e “volutamente” maggiorato in alcune parti del corpo proprio per rendere ancora più evidente la sofferenza della vita, della croce; il vero Cristo di tutto i giorni, che si sente vittima, succube, a volte senza respiro in tante difficoltà oggettive.
Gli occhi, e così pure la bocca, accennano il dolore, ma che al tempo stesso sembra che voglia contenerlo, cercando il raggomitolarsi delle gambe poderose e forti.
Il rosso del fluire del sangue completa l’opera e squarcia il monocromatismo di questa drammatica rappresentazione, dando un’interpretazione ancora più drammatica e sofferta.
Un’interessante opera dunque questa di Giorgia Carraro che merita senza nessuna perplessità il suo valido riconoscimento.

CARLA COLOMBO
5 dicembre 2008


DAMA IN PREGHIERA
olio su gesso acrilico
e base in legno 50x40

II° CLASSIFICATO
COSTANTINO SPINELLI

Un’opera, questa di Spinelli, molto affascinante nel suo gioco di colori, di luce, di tratti.
Un mosaico studiato ed accostato con minuziosa e scrupolosa attenzione nel rendere l’opera particolarmente interessante, nella quale traspare il senso intimistico del racconto della vita raccolto in una preghiera di una donna che rivolge gli occhi al cielo cercando forse il sostegno, la forza, la rassicurazione. .
Le mani giunte in primo piano, così grandi, così unite, così precise chiudono o regalano in se stesse tutta la speranza, l’ aspettativa e anche la perplessità che una preghiera può conservare e custodire.
Tutto questo viene rappresentato con bravura tecnica di disegno e di composizione, ma anche con un intimo sentire che è solo dei grandi artisti.
Lo stacco deciso tra l’espressione “quasi dura” del volto e la solarità dei colori nonché il sottile sentire quasi mistico, rendono l’opera dell’artista SPINELLI meritevole di molta attenzione e di plauso e del giusto riconoscimento.

CARLA COLOMBO
5 dicembre 2008


PROFUMO DI SPIRITO

Olio su tela 40x60


III° CLASSIFICATO EXEQUO
ORLANDO RATTO


Un volto perfetto, dolce, lineare, occhi sereni, limpidi, labbra accennate al sorriso, un insieme di caratteristiche somatiche che solo il volto di Gesù può raffigurare e che, nella sua essenziale luminosità, trasmette l’essenza mistica di un profumo che va oltre il normale sentire…appunto il profumo dello spirito.
E’ indiscutibile la padronanza pittorica; nulla da eccepire sulla perfezione dei lineamenti, sulla pulizia dei colori e sulla classicità della rappresentazione.
La scenografia dell’opera,nel caso ce ne fosse bisogno, ma già il volto potrebbe essere opere a se stante, viene innalzato dalla bianca colomba che con le ali aperte rende ancora di più l’insieme sinonimo di pace e di serenità
Un’ auspicio forse che l’artista vuole lanciare a tutti a noi, in questa Società dove sembra che la pace sia praticamente un valore irraggiungibile.
Il volto di Gesù dipinto ed accarezzato dalla mano “gentile e sensibile” risveglia in noi il senso dell’intimità religiosa e del credo nel quale spesso molti di noi si rifugiano.

CARLA COLOMBO
5 Dicembre 2008

SENZA TITOLO

olio su tela


III° CLASSIFICATO EXEQUO
FEDORA GRILLI


Senza titolo…ma forse oserei intitolare questa opera : LA FESTA DEI COLORI
Con una semplicità e una bravura esplosiva, l’artista Grilli, su uno sfondo che definirei “caravaggese” manifesta la cromia di colori efficace e suggestiva. Semplice la composizione, ma proprio perché semplice non sempre è così appunto”scontato” rendere interessante l’opera.
Senza fronzoli, senza remore, butta sulla tela il suo sentire che non ha bisogno di intermediari…Lei e la sua tela….Lei e la sua pittura.
Tecnica pittorica spontanea dunque quella di Grilli, che ti prende a prima vista, quella che però, in un secondo momento e con un dovuto approfondimento , ti fanno capire di quanto l’artista sia sicura di sé, di quanta voglia ha di raccontare senza perdersi in troppi rivoli.
Un esempio di “pittura macchiaiola” per l’energia di colori, di cromia, di essenzialità per quella voglia di comporre…macchia di colore.

CARLA COLOMBO
5 dicembre 2008

L'artista Fedora Grilli ha utilizzato una frase della mia recensione quale home page al suo sito
www.fedoragrilli.it

DAFNE

Pietra Leccese
cm.40


MENZIONE SPECIALE
DARIO DE GIOSA


Dalla “candida” pietra leccese, una “candida” visione di un viso gentile.
E’ questo il primo impatto che si sente affrontando l’opera “DAFNE” di Dario De Giosa.
Emerge la bravura indiscutibile del bravo scultore che lavora la pietra come fosse creta, come se potesse plasmare, anziché scolpire e sudare battuta dopo battuta , la sua pietra.
De Giosa sembra che accarezzi la pietra, che la coccoli, la rende malleabile al fido compagno, il suo scalpello forse o qualsiasi cosa egli possa usare per rendere tutto ciò poesia.
La poesia senza tempo, senza età, la poesia classica che sempre prende “dentro”:
L’espressione di Dafne è dolce, melodioso, liscio, carezzevole, ed al contempo un velo di malizia, e di invito sgorga dalla sua bocca , dal suo sorriso appena accennato.
Il viso è adornato da folti capelli fatti di foglie scolpite che arricchiscono questa sua bellezza diafana.
Un vero esempio di scultura classica nella sua armonia e nella sua, se vogliamo, semplicità visiva,ma l’artista ci sa regalare, e noi la percepiamo… un pochino della sua anima con questa sua creatura: Dafne.


CARLA COLOMBO
5 Dicembre 2008


Home page | Biografia | News pittura 2017 | Galleria | Curriculum pittura | Mail art | Recensioni | Rassegna stampa | News poesia 2017/16/15 | News poesia 2014 | La melodia del cuore | Poesie-recensioni | Curriculum poesia | Rassegna stampa | Eventi organizz.- collaborazioni | Libro ospiti | Link-banner | Contatti | Privacy-info uso Cookie | Mappa del sito


Artecarla|Autore: Carla Colombo, Creato: giugno 2007, Aggiornato il: 19 giu 2017| © COPYRIGHT | carla_colombo@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu